Perché pulizia è un nome femminile? E’ sempre questione di #angoliocurve?

Chi è che ha detto che pulizia debba per forza andare a braccetto con i cromosomi XX?
Eppure sembra che al momento della nascita, dal fiocco rosa, in poi il destino sia segnato: sei donna e pulirai.
Nemmeno fosse un comandamento!

Non piacerebbe anche a voi essere nei panni della donna dell’immagine qui sotto?

Non è poi così difficile: patti chiari e ..convivenza lunga. Con mio marito ho messo subito le carte in tavola ancora prima di sposarlo: le pulizie si fanno in 2. Io lavoro, tu lavori, quindi un po’ per ciascuno.



Fortunatamente mia suocera lo aveva già istruito in tal senso. Dato che lavorava fuori casa, i figli avevano imparato ad arrangiarsi anche nelle faccende casalinghe e questo ha giocato a mio favore. Si, lo so, sono una donna fortunata, ma conosco tanti compagni di amiche che hanno imparato pian pianino a fare la loro parte in casa indipendentemente dalla suocera.

Basta volerlo e alla fine si è tutti meno stanchi. La suddivisione dei lavori domestici può essere vista come un modo per collaborare assieme nella gestione delle faccende, cosa che fa bene anche alla sintonia della coppia.

Gli elettrodomestici sicuramente aiutano entrambi. Lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie semplificano non poco il lavoro che la gestione di una casa e di una famiglia comporta.

Rimangono da fare “a mano” le pulizie generiche di mobili, pavimenti, bagni e vetri. Questo rimane ahimé territorio femminile, come lo stiro.

Mio marito si è anche offerto una volta per stirare, ma dopo averlo visto, ho preferito non ripetere l’esperimento 😉 certe cose meglio farle da sole… Si fa prima!

Una possibilità di risparmio di tempo e fatica arriva invece  da  un nuovo tipo di elettrodomestico in commercio da qualche anno: il robot  aspirapolvere. Ce ne sono di vari tipi e modelli: mentre il robot passa il pavimento, si può tranquillamente fare altro. Fino a questo momento non lo avevo considerato perché la mia casa è più spigoli che curve e quindi la polvere che si accumula negli angoli, secondo me, non veniva pulita dai robot comuni. Lg Hom-Bot invece ha cambiato le regole del gioco, guarda questo simpaticissimo video:

Mi spiace un po’ per batuffolino ma … non può resistere alla potenza e alla accuratezza di questo nuovo aspirapolvere. Dotato di ben due telecamere e di spigoli arrotondati, arriva ovunque. Ipertecnologico come piace a me e silenziosissimo, in modo da non disturbare il sonno dei bambini.

E’ il nostro regalo di Natale. E anche questo fa bene alla coppia 😉

Questo post è offerto da LG Hom-Bot Square 

Con Hom-Bot Square LG  ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa…

…perchè la pulizia non è curve, ma angoli!

Scopri tutte le storie di #angoliocurve su Blogmamma.it 



[newsletter_form]

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *